2017-2018: Seminari /Conferenze/Incontri

con la collaborazione della Rete Euromediterranea per l’Umanizzazione della Medicina

 

Accompagnare empaticamente la fine della vita dei nostri compagni animali: una serata interattiva in collaborazione con il Progetto AlViSe

Giovedi 11 gennaio 2018 ore 20,45-23,00 ad Alpignano, To (il luogo verrà scelto in base alle prenotazioni*).

Di cosa si tratta

  • La serata, molto interattiva, toccherà alcuni dei temi che verranno sviluppati nel seminario del 17 febbraio 2018, organizzato da Tonglen: il tema scottante dell’eutanasia e delle cure palliative per animali, il tema di come ascoltare la sofferenza quando il nostro amico non dispone della parola, di come trasmettergli pace invece delle nostre paure, di come  nella perdita del nostro compagno animale risuonino altre perdite, e di come si possa affrontare un dolore che gli altri sembrano non capire;  affronteremo insieme anche i sensi di colpa per passati accompagnamenti che oggi forse condurremmo in modo diverso. E scopriremo come, in certe condizioni, la nostra mente e quella dei nostri compagni animali riescono a toccarsi… 

 

A chi si rivolge 

A chi ha animali, a chi li ama, a chi lavora nei canili o nei gattili, agli educatori cinofili, agli animal communicators, ai veterinari, a chi desidera iniziare un percorso per liberarsi dal senso di colpa per aver scelto l’eutanasia in passato e desidera conoscere la via dell’accompagnamento empatico indicata da Daniela Muggia, coautrice, insieme al veterinario Stefano Cattinelli, di Tenersi per Zampa fino alla fine.

 

Docente

Daniela Muggia, tanatologa, docente nei corsi di Educazione Medica Continua presso l’Azienda Ospedaliero- Universitaria di Parma e la ASL CN2, docente nel Master di II grado dell’Università Roma 3 in Pedagogia e Tanatologia. L’accompagnamento empatico delle persone in fase terminale 2013 e membro dell’équipe di accompagnamento di Tonglen, di cui è presidente. Ѐ coautrice di due libri: Giù le mani Da Pierino dedicato all’accompagnamento empatico dei bambini con ADHD e scritto insieme alla psichiatra Emilia Costa, e Tenersi per zampa fino alla fine, dedicato all’accompagnamento empatico degli animali alla fine della vita, scrittoinsieme al veterinario Stefano Cattinelli. Entrambi i libri sono editi da Amrita.

Entrata libera

Prenotazione obbligatoria attraverso whatsapp al link seguente:https://chat.wahtsapp.com/BVTD2pkoeX17wisXUyEZ1V

Oppure inviando un sms a Marco Conti, responsabile del progetto AlViSe, al cell.  3298272559

----------------------------------------------------

 

Serata “Tra Scienza e Tradizione”

Ricerca scientifica e meditazione

Mercoledì 15 gennaio 2018 ore 19.00 – 21.30 Sede Associazione Tonglen, Via Massena 82, Torino

Di cosa si tratta?

Moltissime ricerche scientifiche, condotte in tutto il mondo, mostrano ormai in modo incontrovertibile che la meditazione funziona e che induce nel nostro cervello significativi cambiamenti strutturali, che oggi possiamo anche misurare.

Ma cosa accade esattamente nel nostro cervello quando meditiamo? E’ davvero possibile modificare la struttura neurologica del cervello? Quali sono gli ambiti della nostra vita e della nostra salute che possono trarre maggior giovamento dall’addestramento meditativo? Nel corso della serata passeremo in rivista i risultati delle ricerche più recenti e più interessanti ed esploreremo alcuni stati meditativi secondo le tecniche tradizionali tibetane.

Docente

Daniela Muggia, tanatologa, docente nei corsi di Educazione Medica Continua presso l’Azienda Ospedaliero- Universitaria di Parma e la ASL CN2, docente nel Master di II grado dell’Università Roma 3 in Pedagogia e Tanatologia. L’accompagnamento empatico delle persone in fase terminale 2013 e membro dell’équipe di accompagnamento di Tonglen, di cui è presidente. Ѐ coautrice di due libri: Giù le mani Da Pierino dedicato all’accompagnamento empatico dei bambini con ADHD e scritto insieme alla psichiatra Emilia Costa, e Tenersi per zampa fino alla fine, dedicato all’accompagnamento empatico degli animali alla fine della vita, scrittoinsieme al veterinario Stefano Cattinelli. Entrambi i libri sono editi da Amrita.

A chi si rivolge

A tutti coloro che desiderano comprendere perché le pratiche meditative usate nell'accompagnamento funzionano, agli scettici e a tutti coloro che hanno un sano approccio pragmatico e scientifico alle questioni spirituali.

Costo: € 15

------------------------------------------------------------------

 

Serata

EMDR ed elaborazione del trauma del lutto

Lunedì 22 gennaio 2018 ore 19.00 – 21.30  c/o Sede Associazione Tonglen, Via Massena 82, Torino 

Di cosa si tratta

L’EMDR(Desensibilizzazione e Rielaborazione Attraverso i Movimenti Oculari èuna tecnica usata in psicoterapia, che può essere integrata nei programmi terapeutici, aumentandone l’efficacia.

Lavora principalmente sui traumi. Per traumi, o esperienze traumatiche, intendiamo quanto può avvenire di disturbante nell’età dello sviluppo (da episodi gravi, come violenze, abusi, abbandoni, a episodi in apparenza meno gravi, come insuccessi scolastici), eventi stressanti nell’ambito di esperienze comuni (lutto, malattia, perdite finanziarie, conflitti coniugali), a eventi stressanti al di fuori dell’esperienza umana consueta, quali disastri naturali, o disastri provocati dall’uomo (incidenti gravi, violenze, ecc.).

La metodologia dell’EMDR utilizza i movimenti oculari o altre forme di stimolazione alternata destro/sinistra, per stabilire una migliore comunicazione tra gli emisferi cerebrali. Si parte dal presupposto che un evento traumatico, quando avviene, disturbi l’equilibrio necessario per l’elaborazione dell’informazione. E’ come se tale informazione “si congelasse” e rimanesse tale e quale a come è stata vissuta. Questa situazione continua a provocare disturbi e a condizionare il presente.

I movimenti oculari, usati con l’immagine traumatica, con le convinzioni negative ad essa legate e con il disagio emotivo, facilitano la rielaborazione dell’informazione, fino alla risoluzione dei condizionamenti emotivi.

Docente

Dott.ssa Patrizia Zanella, psicologa e psicoterapeuta. Lavora da anni negli Sportelli di Ascolto psicologico in alcune scuole superiori di Torino. Si occupa di adolescenti, di formazione degli insegnanti (come professore a contratto con l’Università), di meditazione buddhista e mindfulness. Da qualche anno segue l’associazione E.M.D.R. di Milano, di cui è terapeuta.

A chi si rivolge

A chiunque voglia scoprire uno strumento che è in grado ,in poche sedute, di sciogliere la sofferenza di pesanti traumi.

Costo: € 15 

----------------------------------------------------

 

Seminario

Sabato 27 gennaio 2018 ore 9.00 – 18.00 - Sede Associazione Tonglen, Via Massena 82, Torino

Tocco armonico®: il massaggio lento ai confini del corpo

Di cosa si tratta?

L’intero corpo umano "pensa", ogni cellula o parte del corpo "sente" e prova "emozioni", elabora le proprie informazioni psicofisiche e le trasmette ad ogni altra parte attraverso una fittissima rete di comunicazioni di estrema varietà comunicativa.

Intervenendo manualmente con un’intenzione terapeutica sulla cute, si possono ottenere risposte importanti per la salute dell’organismo umano.

Quando la cute è massaggiata (soprattutto con movimenti manuali lenti) si attivano diversi processi funzionali a livello dei sistemi nervoso, endocrino, immunitario e genetico.

Un toccare l’altro in modo consapevole sembra generare l’incremento di sentimenti di speranza nel ricevente: spesso già al termine delle “sedute” la persona trattata esprime verbalmente di riuscire a vedere una possibilità di trasformazione di ciò che sta vivendo. I molti studi indicano che la speranza ha effetti benefici sulla salute e nella relazione d’aiuto; si è anche visto che un livello di speranza più alto è legato ad un miglior adattamento nel far fronte, ad esempio, all’artrite grave, ustioni, lesioni del midollo spinale, fibromialgia, cecità e tumori. Inoltre individui con alte speranze tollerano il dolore meglio di quelli con livelli bassi e hanno una migliore aderenza alle terapie prescritte e al seguire un programma terapeutico.

Infine è opportuno sapere che un “tocco intenzionale”, (com’è il Tocco Armonico), non solo migliora l’outcome del paziente, ma anche il senso di benessere degli operatori e la soddisfazione lavorativa. Inoltre, piuttosto che vedere un paziente esigente, l’uso del tocco intenzionale aiuta gli operatori a vedere le persone come esseri umani esattamente come se stessi: “se esiste intenzionalità, il contatto con il corpo del malato, si trasforma in un’occasione di riconoscere non un corpo, ma una soggettività.”

Docenti

Enzo D’Antoni, infermiere, all’inizio degli anni novanta diventa operatore Shiatsu (metodo Namikoshi). Nel 1995 incontra il massaggio Body Harmony, e nel 1997 fa nascere il Tocco Armonico®.

Consegue il Titolo di Master di I Livello in Medicine Complementari e Terapie Integrate nell’A.A. 2011-2012, presso l’Università degli studi di Siena. Dal 2013, insieme ad Erika Mainardi, è docente di Tocco Armonico® presso il Master di I livello in Medicine Complementari e Terapie Integrate, Università di Siena, Dipartimento di Scienze della Vita. Attualmente si occupa della formazione di Operatori di Tocco Armonico® sul territorio nazionale, con la collaborazione di Erika Mainardi, a infermieri, medici, psicologi, fisioterapisti, logopedisti, operatori socio-sanitari.

 

Erika Mainardi, infermiera, nell'anno 2005, in conosce Enzo D'Antoni e inizia a collaborare nei laboratori didattici del “Corpo a Corpo” del corso di Laurea in Infermieristica di Torino. Nel 2007 apprende e sperimenta su di sé e su altri partecipanti gli effetti benefici di alcune tecniche di approccio al Tocco Armonico® e decide così, nel Novembre 2008, di partecipare al primo corso per "Operatori di Tocco Armonico®". Consegue il Titolo di Master di I Livello in Medicine Complementari e Terapie Integrate nell’A.A. 2011-2012, presso l’Università degli studi di Siena. Dal 2013, insieme ad Enzo D'Antoni, è docente di Tocco Armonico® presso il Master di I livello in Medicine Complementari e Terapie Integrate, Università di Siena, Dipartimento di Scienze della Vita.

Attualmente collabora con Enzo D'Antoni per la formazione di Operatori di Tocco Armonico® sul territorio nazionale.

Con Enzo D’Antoni è coautrice del libro “Tocco Armonico®, il massaggio lento”, Amrita 2015.

 

A chi si rivolge

Solo ed esclusivamente a personale sanitario, oltre che all’equipe di accompagnamento dell’Associazione Tonglen.

Costo: € 50

-------------------------------------------------------

 

Serata

Metamedicina, sciamanesimo e accompagnamento

Lunedì 5 febbraio 2018 ore 19.30-21.30 c/o Sede Associazione Tonglen, Via Massena 82, Torino

 

Di cosa si tratta?

La sofferenza va compresa. Fino a quando non la riconosceremo, non faremo nulla per superarla. Ѐ importante fare amicizia con essa. “Ogni sintomo è un messaggio”...

La serata sarà seguita, il giorno 25 febbraio 2018 (vedi più sotto), da una giornata di seminario per approfondire l’argomento.

Docente

Clara Eugenia Duarte, naturopata di origine colombiana, un master in Lettura del corpo in psicosomatica, un master in Enneagramma, è operatrice in Metamedicina, conferenziera, conduttrice di seminari e consulti individuali, di coppia e di gruppo. Attualmente integra le chiavi della Metamedicina con gli insegnamenti del maestro tibetano Sogyal Rinpoche, di cui è allieva dal 2007; applica inoltre strumenti derivati dallo sciamanismo colombiano che ha conosciuto, studiato e vissuto grazie a rapporti di parentela diretta con sciamani del suo paese di origine.

Ha frequentato il corso di Accompagnamento al morire dell’Associazione Rigpa e fa parte dell’Associazione Tonglen, di cui ha frequentato tutti i corsi di Accompagnamento empatico alla sofferenza.

A chi si rivolge

A chiunque voglia capire meglio il linguaggio sintomatico del corpo, e trovare in sé una via per sciogliere la sofferenza.

Costo: € 15

----------------------------------------------------

 

Seminario

Sabato 17 febbraio 2018 ore 9.30 – 18.00.  Sede Associazione Tonglen, Via Massena 82, Torino

Accompagnamento empatico degli animali alla fine della vita

 

Di cosa si tratta

  • Oltre al tema scottante dell’eutanasia e delle cure palliative per animali, e di dove trovare la capacità di ascoltarne la sofferenza e interpretarla quando il nostro amico non dispone della parola, parleremo di come trasmettergli pace, di come riconoscere le famose tappe delle “dissoluzioni” che preludono, secondo la medicina tibetana, alla morte tanto degli umani quanto degli animali.
  • A volte, quando ci lasciano, in quella perdita risuonano altre perdite: come affrontare un dolore che gli altri sembrano non capire? E se ci portiamo appresso un senso di colpa per aver praticato in passato l’eutanasia su un amico animale, come possiamo scioglierlo?
  • Un seminario ricco di storie e di inoppugnabili fatti scientifici che ci spiegano come, in certe condizioni, la nostra mente e quella dei nostri compagni animali riescono a toccarsi… 

 

A chi si rivolge 

A chi ha animali, a chi li ama, a chi lavora nei canili o nei gattili, agli educatori cinofili, agli animal communicators, ai veterinari, a chi desidera iniziare un percorso per liberarsi dal senso di colpa per aver scelto l’eutanasia in passato e desidera conoscere la via dell’accompagnamento empatico indicata da Daniela Muggia, coautrice, insieme al veterinario Stefano Cattinelli, di Tenersi per Zampa fino alla fine.

 

Docente

Daniela Muggia, tanatologa, docente nei corsi di Educazione Medica Continua presso l’Azienda Ospedaliero- Universitaria di Parma e la ASL CN2, docente nel Master di II grado dell’Università Roma 3 in Pedagogia e Tanatologia. L’accompagnamento empatico delle persone in fase terminale 2013 e membro dell’équipe di accompagnamento di Tonglen, di cui è presidente. Ѐ coautrice di due libri: Giù le mani Da Pierino dedicato all’accompagnamento empatico dei bambini con ADHD e scritto insieme alla psichiatra Emilia Costa, e Tenersi per zampa fino alla fine, dedicato all’accompagnamento empatico degli animali alla fine della vita, scrittoinsieme al veterinario Stefano Cattinelli. Entrambi i libri sono editi da Amrita.

Costo: € 50

-------------------------------------------------------------

 

Seminario

Metamedicina, sciamanesimo e accompagnamento

Domenica 25 febbraio 2018 ore 9.30 – 18-00  c/o Sede Associazione Tonglen, Via Massena 82, Torino

 

Di cosa si tratta?

Ѐ possibile che la qualità dell’elaborazione del lutto possa dipendere dalle “ferite” inconsapevoli del nostro passato? Le sensazioni di disagio e sofferenza spesso hanno origine dall’infanzia, dalla storia della nostra famiglia, e condizionano tutti i nostri rapporti interpersonali (il tema del bambino Interiore).

La Metamedicina ci accompagna a ricostruire la storia delle proprie sofferenze per conoscerne le cause e porvi rimedio, guidandoci all’elaborazione di una nuova identità.

Quanto agli altri due temi, lo sciamanesimo e il buddhismo, si tratta di fonti complementari che l’autrice, di cultura colombiana e con legami di parentela con gli sciamani del suo paese di origine, integra nella pratica del suo lavoro. Entrambe queste due tradizioni riconoscono l’importanza dell’interdipendenza e del cambiamento, e hanno una visione della morte diversa da quella dominante in Occidente: la morte come consigliera, e la paura come momento di transizione da uno stato dell’essere all’altro. A queste condizioni la paura può trasformarsi in passaggio verso un modo di essere più ricco.

La vita è più semplice di quanto crediamo, e può diventare molto più bella. Dobbiamo solo essere chiari su ciò che va abbandonato, su cosa è utile portarsi dietro e cosa va invece fatto.

La giornata si svolgerà con modalità interattiva, con l’uso di filmati, di meditazioni guidate e riti sciamanici.

 

Docente

Clara Eugenia Duarte, naturopata – Master in Lettura del corpo in psicosomatica e Master in Enneagramma. Operatrice in Metamedicina – Conferenziere, conduttrice di seminari e consulti individuali, di coppia e di gruppo. Attualmente integra le chiavi della Metamedicina con gli insegnamenti del Maestro Tibetano Sogyal Rinpoche, di cui è allieva dal 2007; applica inoltre lo sciamanismo Colombiano con l’uso di alcuni riti che ha conosciuto, studiato e vissuto grazie alla parentela diretta di Sciamani con la sua famiglia.

Ha frequentato il corso di Accompagnamento al morire dell’Associazione Rigpa e fa parte dell’Associazione Tonglen, di cui ha frequentato tutti i corsi di Accompagnamento empatico alla sofferenza.

 

A chi si rivolge

A tutti.

Costo: € 50

---------------------------------------------------------------

 

INFORMAZIONI GENERALI

 

QUOTE DI PARTECIPAZIONE e QUOTA ASSOCIATIVA

Si ricorda che tutti i nostri seminari sono eventi riservati ai soci, per cui vige l'obbligo di tesseramento per l'anno in corso. La tessera costa € 20 e viene offerta in omaggio alla prima iscrizione annuale ad un seminario.

 Validità: un anno solare (da gennaio a dicembre).

DOVE SI TENGONO I CORSI

Salvo diverse indicazioni, i corsi si terranno in Torino presso il Centro Rigpa-Tonglen in Via Massena 82, in fondo al cortile, al primo piano.

Le sale sono dotate di parquet e fornite di sedie e tappetini. Chi preferisce sedere a terra dovrebbe portare il proprio cuscino da meditazione.

PARCHEGGIO:

Intorno alla sede vi sono parcheggi delimitati dalla strisce blu (a pagamento). Il voucher giornaliero acquistabile nella tabaccheria in Corso Turati angolo Via Amerigo Vespucci costa € 10.

La domenica NON si pagano i parcheggi in Torino!!

ISCRIZIONI E PRENOTAZIONI

Verificate SEMPRE la disponibilità dei posti contattando la segreteria al numero 339/4405961 in ore serali o scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Portate una copia del bonifico quando venite al corso per il quale vi siete iscritti.

 

MODALITA’ DI PAGAMENTO

Effettuate il versamento sul conto corrente IBAN: IT 05 R 02008 30520 0000 0519 4398

intestato ad: Associazione Tonglen ONLUS

presso: Unicredit Banca, Ag. di Giaveno (TO

riportando la seguente dicitura: CORSO DEL (data) + cognome del/i partecipante/i

 

RINVII

Qualora non si raggiungesse il numero minimo di partecipanti, il corso verrà riproposto in altra data, e la vostra iscrizione diventerà un BUONO spendibile in quell'occasione.

 

PAUSE

A metà mattinata e a metà pomeriggio sono previsti i coffee break.

La pausa pranzo è indicativamente verso le 13.00 e dura un’ora (salvo diverse indicazioni dei relatori).

In zona vi sono diversi bar e luoghi in cui si può mangiare.

E’ possibile consumare il proprio pasto in sede, in cui è messo a disposizione un forno a microonde.

 

RIPRESE VIDEO

Tutti i corsi di Tonglen vengono filmati per gli archivi dell’Associazione Tonglen. In futuro piccoli estratti potrebbero venire usati a scopo promozionale, ma senza mai far vedere il volto o gli interventi dei partecipanti.

 

PORTATORI DI HANDICAP

Il centro si trova in fondo al cortile, al primo piano.

Non vi è ascensore, ma per chi avesse difficoltà motorie il centro è dotato di un montascale.

Vi preghiamo di segnalare al momento dell’iscrizione tale necessità, in modo da potervi aiutare in modo appropriato.

 

Per informazioni e iscrizioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure 339/4405961 in orario serale

Destina il tuo 5x1000 all’Associazione Tonglen Onlus indicando il codice fiscale 95569940018. Grazie!

Informazioni aggiuntive