Cosa Facciamo

TONGLEN E L’ACCOMPAGNAMENTO

 

I volontari di Tonglen, attraverso un percorso formativo specifico, hanno sviluppato una qualità di presenza e di ascolto che mettono a disposizione delle persone che soffrono

  • per aver ricevuto una diagnosi infausta
  • per doverla comunicare ad altri
  • perché si sentono prive di mezzi adeguati quando si trovano ad accompagnare qualcuno che è arrivato alla fine della vita
  • perché sono alle prese con un lutto difficile da elaborare

I volontari di Tonglen lavorano in équipe, perché solo in gruppo possono garantire una presenza costante a fianco delle persone che accompagnano.
Pur mettendo al centro il malato, l’accompagnamento si rivolge sempre a tutta la sua famiglia e spesso anche ai suoi terapeuti.
La formazione dei volontari in accompagnamento empatico della sofferenza avviene all’interno dell’Associazione ed è garantita da Tonglen.

SERVIZI ALLA PERSONA

Accompagnamento telefonico Tonglen

Se siete alle prese con la sofferenza che deriva dall’aver ricevuto una diagnosi infausta, dal non sapere come aiutare un vostro caro la cui vita volge al termine, o trovate difficile elaborare un lutto, potete chiamarci per un appuntamento telefonico in cui valuteremo con voi come potervi aiutare. Chiamateci al numero 339 4405961, in ore serali, o contattateci scrivendo a segreteria@tonglen.it

Accompagnamento domiciliare o nella nostra Sede

Se le condizioni della persona da accompagnare non permettono un accompagnamento in sede, saremo noi a spostarci. Seguiremo l’accompagnato e la sua famiglia a casa e in ospedale, nei limiti della disponibilità dell’équipe.
Telefonate in ore serali alla nostra segretaria: 339 4405961 o a contattarci via segreteria@tonglen.it
Questo servizio si svolge prevalentemente in Torino, e a volte, a seconda del luogo di residenza dell’accompagnato e in base alla disponibilità dell’équipe dei volontari, in provincia di Torino.

Phowa e Tonglen a distanza

Migliaia di persone hanno usufruito di questo servizio, svolto da una sessantina di soci volontari che conoscono bene le pratiche tradizionali e le svolgono nel momento della richiesta o al più presto. Sapere che qualcuno medita per te quando sei in grande difficoltà è spesso ragione di gioia e di sollievo.
Chiamateci al numero 339 4405961, in ore serali, o contattateci scrivendo segreteria@tonglen.it per spiegarci la richiesta di pratica per voi o per i vostri cari.

Accompagnamento empatico degli animali alla fine della vita

Ventiquattro milioni di italiani condividono la loro vita con un compagno animale: un rapporto affettivo stretto e arricchente.
Ma che accade quando la vita di un amico animale volge al termine? Come possiamo aiutarlo e aiutarci in quel momento doloroso che riattiva spesso in noi altri lutti del passato?
Una piccola parte della nostra équipe si è specializzata in questo particolare tipo di accompagnamento.
Chiamateci al numero: 339 4405961
Scriveteci a: segreteria@tonglen.it

Guardate i video su questo tema, cliccate qui.

FORMAZIONE E CONTRIBUTI ALL’ESTERNO

Formazione

Tonglen promuove la cultura dell’accompagnamento del fine vita, in quanto diritto di tutti i cittadini, attraverso seminari e serate di sensibilizzazione e approfondimento sul tema. Vai agli eventi.

Si occupa della formazione dei volontari dell’Associazione Tonglen e dei volontari provenienti da altre realtà associative e, in generale, di tutti i cittadini che sentano il bisogno di riflettere sul tema del vivere e morire.

E’ sede di tirocini per molteplici scuole di Counseling. Vai ai tirocini.

Contributi all’esterno

L’accompagnamento empatico della sofferenza, promosso dall’Associazione Tonglen, è entrato attraverso l’insegnamento della Dott.ssa Daniela Muggia, tanatologa e Presidente dell’Associazione:
• nella formazione medica continua del personale ospedaliero (AOU di Parma 2005-2010) ed infermieristico (Regione Piemonte, 2013)
• nella formazione del personale degli Hospice (ASL CN2, 2010)
• nell’informazione e formazione, oltre che del personale, anche dei parenti dei malati delle terapie intensive (A.O.U. di Parma, Unità di Cardiochirurgia Intensiva, 2010. Il progetto è diventato progetto pilota nell’Ospedale e poi progetto-pilota Regionale)
• nella formazione universitaria di alto livello (il Master dell’Università di Roma 3 del 2013 su Pedagogia e Tanatologia): L’accompagnamento empatico della persona alla fine della vita con tirocinio presso l’Associazione nel 2013