IL PROCESSO DELLA MORTE SECONDO L’APPROCCIO TIBETANO

 

Di cosa tratta:

Cosa succede quando moriamo? Quali sono i passaggi importanti da riconoscere? La cultura tibetana è una fonte inesauribile di conoscenze su questo argomento. Infatti, ha prodotto nei secoli una delle più importanti tanatologie del mondo (Tanathos vuol dire “morte” e logos “discorso”, “trattazione”).

Ha molto da insegnarci sulle fasi che precedono il momento della morte e su cosa accade nel momento preciso del passaggio, e ci aiuta così ad affrontarla con maggiore serenità e consapevolezza.

Questo consente anche a chi accompagna il morente di trovare degli strumenti utili per aiutarlo,  seguendo passo a passo le fasi – dette fasi esterne e interne di dissoluzione – che comincia a riconoscere con questa formazione specifica.

La comunicazione di guida e supporto si estende anche dopo che il cuore e il cervello si sono fermati, perché se questo sancisce per l’Occidente la morte, così non è per la tradizione tibetana: ha infatti luogo una seconda dissoluzione di elementi, detta “interna” perché si tratta degli elementi che formano la coscienza. Alla fine di essa, inizia il percorso del bardo… e anche qui il “morto” può essere accompagnato e sostenuto.

Accompagnare dopo la morte

L’idea di un accompagnamento che continua dopo la morte non si fonda su una visione religiosa, sebbene non la escluda, ma sul concetto della coscienza non locale, oggi sempre più diffuso anche fra i ricercatori occidentali (soprattutto grazie agli studi sulle NDE, ossia i casi di morte apparente). Anche di questo si parlerà nel corso, includendo la straordinaria casistica delle morti “speciali” che avvengono in stati meditativi molto elevati, per cui un minimo di segni vitali resta nel corpo per diversi giorni anche dopo la morte clinica.

 

DOCENTI

foto di Tenzin Thupten   Tenzin Thupten

Esperto di medicina Tibetana, si è laureato nel 2001 in medicina all’Università di Bologna. Ha approfondito i suoi studi in scienza medica tibetana presso il New Yuthok Institute of tibetan medicine. Ha studiato agopuntura con medico tibetano Nga wang,  e ha completato corso di agopuntura alla scuola di agopuntura tradizionale città di Firenze. Ha collaborato come docente nei corsi di Educazione Medica Continua e nel Master di II grado dell’Università Roma 3 in Pedagogia e tanatologia “L’accompagnamento empatico delle persone in fase terminale”, 2013. Ha collaborato come docente nei corsi di Educazione Medica Continua presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma e la ASL CN2.  Oltre alla pratica medica conduce seminari e ritiri di benessere e crescita personale in Italia e Europa, insegna yoga medica tibetana e meditazione. Ha pubblicato per varie riviste importanti di Medicina non convenzionale sia in Italia che in Europa. Esercita presso poliambulatorio Idutur di Faenza.

 

   Daniela Muggia

Tanatologa, docente nei corsi di Educazione Medica Continua presso diverse Aziende Ospedaliere e ASL , e nei Master di diverse università italiane, fra cui il Master di II grado dell’Università Roma 3 in Pedagogia e Tanatologia. L’accompagnamento empatico delle persone in fase terminale 2013, ha messo a punto in 30 anni di esperienza il metodo ECEL (Empathic Care of the End of Life) dedicato all’accompagnamento empatico della fine della vita; è coautrice di due libri sull’argomento: Tenersi per zampa fino alla fine, dedicato all’accompagnamento terminale degli animali, e Giù le mani da Pierino, in cui descrive come dall’accompagnamento empatico del lutto nella scuola ci si sia resi conto che quella stessa risorsa  potesse essere usata anche per impostare un aiuto per i bimbi con ADHD che partisse dallo stato dell’accompagnatore. È membro dell’équipe di accompagnamento di Tonglen, di cui è presidente.

A chi si rivolge

A chiunque desideri comprendere cosa avviene nel momento della morte secondo una tradizione che si è dedicata più di ogni altra all’analisi della fine della vita, e in particolare si è rivelato di grandissima utilità per chi vi si avvicina per ragioni professionali, quali medici e infermieri.

COSTO: € 130

Attenzione: al momento non è ancora possibile effettuare il pagamento online. Ci stiamo attivando!

Per il momento potete fare un bonifico bancario, specificando nell’oggetto il vostro nome e titolo e data del seminario. IBAN: IT 05 R 02008 30520 000005194398

ORARI E LUOGO

Venerdì 17 dalle ore 18 alle ore 22.30 – Sabato 18 dalle ore 10.00 alle ore 18.00 – Domenica 19 dalle ore 9.00 alle ore 17.30 – Presso la sede di Tonglen, Via Massena 82, Torino

COME ISCRIVERSI

Si prega vivamente di iscriversi quanto prima, per ragioni organizzative, alla segreteria: tel. 339 4405961 (ore serali) o all’indirizzo mail: segreteria@tonglen.it verificando la disponibilità di posti.

SCARICA LA LOCANDINA CON QUESTO LINK

https://www.tonglen.it/media/locandina/locandina_maggio_17_testo.pdf

Data

17 Maggio 2019 - 19 Maggio 2019

Ora

18:00

Costo

€ 130,00

Luogo

Sede Associazione Tonglen
Via Massena, 82 10128 Torino (TO)
Categoria

Organizzatore

Associazione Tonglen
Telefono
+39 339 4405961
Email
segreteria@tonglen.it

Relatori

  • Daniela Muggia
    Daniela Muggia
    Tanatologa

    Tanatologa, docente nei corsi di Educazione Medica Continua presso diverse Aziende Ospedaliere e ASL , e nei Master di diverse università italiane, fra cui il Master di II grado dell’Università Roma 3 in Pedagogia e Tanatologia. L’accompagnamento empatico delle persone in fase terminale 2013, ha messo a punto in 30 anni di esperienza il metodo ECEL (Empathic Care of the End of Life) dedicato all’accompagnamento empatico della fine della vita; è coautrice di due libri sull’argomento: Tenersi per zampa fino alla fine, dedicato all’accompagnamento terminale degli animali, e Giù le mani da Pierino, in cui descrive come dall’accompagnamento empatico del lutto nella scuola ci si sia resi conto che quella stessa risorsa potesse essere usata anche per impostare un aiuto per i bimbi con ADHD che partisse dallo stato dell’accompagnatore. È membro dell’équipe di accompagnamento di Tonglen, di cui è presidente.

  • Tenzin Thupten
    Tenzin Thupten
    Medicina tibetana

    Esperto di medicina Tibetana, si è laureato nel 2001 in medicina all’Università di Bologna. Ha approfondito i suoi studi in scienza medica tibetana presso il New Yuthok Institute of tibetan medicine. Ha studiato agopuntura con medico tibetano Nga wang, e ha completato corso di agopuntura alla scuola di agopuntura tradizionale città di Firenze. Ha collaborato come docente nei corsi di Educazione Medica Continua e nel Master di II grado dell’Università Roma 3 in Pedagogia e tanatologia “L’accompagnamento empatico delle persone in fase terminale”, 2013. Ha collaborato come docente nei corsi di Educazione Medica Continua presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma e la ASL CN2. Oltre alla pratica medica conduce seminari e ritiri di benessere e crescita personale in Italia e Europa, insegna yoga medica tibetana e meditazione. Ha pubblicato per varie riviste importanti di Medicina non convenzionale sia in Italia che in Europa. Esercita presso poliambulatorio Idutur di Faenza.

5×1000