Il volontariato migliora la salute di chi lo pratica

 

Il volontariato può migliorare lo stato di salute di chi lo pratica. Studi scientifici lo comprovano. Eric S. Kim – Sara H. Konrath

Infatti, svolgere attività di volontariato aiuta a creare legami, a sentirsi parte di un gruppo e quindi a rompere la solitudine che è alla base di situazioni di stress e malessere. Da altri studi si è visto che la connessione sociale accresce il benessere e la salute.

In questo studio su volontari anziani si è anche registrato e messo in luce un aumento della longevità, come anche riportato dall’ISTAT 2018: Il rapporto evidenzia anche che nelle fasce di età più avanzate fare volontariato implica una maggiore soddisfazione riguardo alla propria vita: tra gli ultrasettantenni il 56% di chi fa volontariato esprime molta soddisfazione per la propria vita, contro il 35% di chi non fa volontariato.

Rapporto annuale Istat 2018. Fare volontariato fa bene